Crea sito

Ipergastrinemia + Cromogramina A

Novembre 2009

Dai test fatti durante il DH NAPOLI, emerge tra gli altri, una IPERGASTRINEMIA, ma andiamo per ordine:

Dicembre 2004 = ad un anno dall’evento dell’emersione della GCAA, il gastroenterologo mi consiglia di fare il test della Gastrina, in quanto nei casi di GCAA facilmente questo valore “potrebbe” alzarsi. Metto tra virgolette potrebbe, perchè proprio lo stesso medico a distanza di 6 anni, cambia ipotesi da “potrebbe” a “è fisiologicamente normale che si alzi”. Comunque nel dicembre 2004 il valore è di 68,6pg/ml in un range che va da 30 a 115pg/ml. In quell’occasione il medico disse “fortuna, altrimenti saremmo stati costretti ad attuare una terapia antinfiammatoria a base di boli di cortisonici che però nel suo caso comprometterebbero ancor di più la situazione dello stomaco (= organo)”.

Novembre 2009 = al controllo presso il DH Napoli, si evidenzia per la prima volta l’innalzamento del valore (10 volte quello del 2004), passato a 674pg/ml.
Nonostante i successivi tentativi di abbassamento, il valore ha continua ad alzarsi, segue l’ordine cronologico.

Febbraio 2010 = 399pg/ml sembrava che si stava abbassando invece…
Marzo 2010 = 656pg/ml tornata come a novembre come se la terapia non avesse improvvisamente fatto più nulla
Maggio 2010 = 1274pg/ml circa 20 volte il valore del 2004
Maggio 2010 = 90pg/ml fatto perchè sembrava errato il valore di sopra, invece ne esce uno totalmente fuori
Luglio 2010 = 619pg/ml
Settembre 2010 = 670pg/ml e qui due gastroenterologi hanno detto “che vuole farci, nella sua situazione è normale”!!! ma un livello costante di Ipergastrinemia, aumenta la possibilità di sviluppare carcinoma gastrici.
Aprile 2010 = 1554pg/ml sempre più in alto!!!!!

16 NOVEMBRE 2011 = Nel frattempo che il singhiozzo si è arrestato, ma continuo con la terapia in atto al 14/11/2011, ho effettuato la prevista visita gastroenterologica, presso un Professore specializzato in particolari malattie dell’apparato gastroenterico.
Il professore che ha raccolto tutte le informazioni utili sulla mia patologia e sulla mia minuziosa ricostruzione documentata e documentabile (non l’ho mai detto in questo mio diario, ma al momento ho realizzato 6 faldoni con tutti i referti dall’esordio ad oggi). Lui si è fatto una idea e ci ha solo spiegato lontanamente cosa per lui è accaduto e perchè nel mio caso c’è una compromissione neurologica seria (pregressa e attuale). Al momento dovrò effettuare circa 50 esami diagnostici, tra sangue ed altro. Mi ci vorranno alcune settimane per far tutto anche perchè alcune cose le hanno in scaletta per gennaio 2012.
La cosa più importante è che dallo studio medico sono andato via con le lacrime agli occhi, perchè oltre a me, oltre alla mia neurologa del Don Gnocchi, oggi anche questo professore è concorde nel dire che tutto ciò che venne fuori nel 2003 non giustifica più tutto il mio attuale stato. C’è una parte che sta andando comunque avanti, lentamente, ma va avanti: lui l’ha classificata come “l’AUTOIMMUNITÀ”.
Infatti lui mi ha fatto capire che Gastrite Cronica Atrofica è una cosa e c’è stata e non si riparerà mai più, ma quello che invece è tuttora attivo e che sta portando avanti la sua azione è la parola Autoimmune.
Al momento non voglio dire di più, per non illudere me ne tantomeno i lettori del sito, ma appena avrò le risposte e la diagnosi precisa ed aggiornata nonché aggiuntiva, se ci si riuscirà, allora spiegherò cosa pensa il professore.

28 NOVEMBRE 2011 = Effettuato uno dei tanti esami in corso prescritti dal nuovo gastroenterologo. L’Ecografia Addominale e Tiroidea.

13 DICEMBRE 2013 = Eseguito un week hospital presso l’ospedale Careggi di Firenze, per cercare di fare una diagnosi aggiuntiva, ma non è emerso nulla di facile e di significativo. Le indagini dovranno andare avanti ma secondo i medici, attualmente l’ipotesi più plausibile è la Sindrome di Stiff-Man in una versione particolare visto che nel mio caso sarebbe emilatero (solo DX) mentre normalmente nei pochi casi al mondo, colpisce entrambe i lati. Si vedrà cosa emergerà dagli approfondimenti. Si evidenzia ancora l’ipergrastrinemia (1170pg/ml).
Per vedere l’intera cartella, clicca qui.

23 DICEMBRE 2013 = Al nuovo prelievo risulta ancora più elevata (referto) 1401pg/ml.

30/05/2016 = Ripetuto analisi, attendiamo esito.

30/06/2016 = Valore gastrina alle stelle e si alza anche cromogramina A, alla visita odierna del gastroenterologo è stata data una risposta che si può vedere nel resoconto visita.

Leave a Reply