Crea sito

IPERINSULINISMO (corretto dalla precedente definizione del Gastroenterologo DIABETE borderline)

Gennaio 2013 = A seguito le analisi fatte fare dal Gastroenterologo (vedere quelle del 17/12/2012), si prefigura questa opzione dell’Epatite Autoimmune (già annunciata durante l’ultima visita del 06/12/2012), che al momento non è determinabile se AUTOIMMUNE o di origine dovuta alla complicata situazione del metabolismo alterato, si notano i GPT elevati. Dovrò rifare i test a fine febbraio per vedere se con la Metformina, i GPT sono rientrati, altrimenti dovrò sottopormi ad una biopsia epatica utile per decretare la disfunzione.

25 Febbraio 2013 = Rifatto le sole analisi indicate dal Gastroenterologo utili per determinare gli effetti della Metformina (vedere quelle del 25/02/2013). Effettivamente il valore si è notevolmente abbassato (da 107 di fine dicembre, a 68 ora), ma rimane comunque elevato.

04 Marzo 2013 = Effettuato la visita dal Gastroenterologo con gli esami sopra indicati. Lui mi dice che si nota una situazione di DIABETE borderline (l’emoglobina glicosilata è un marker che indica uno stato diabetico negli ultimi 15 giorni). Anche questo valore va tenuto basso e vediamo tra due mesi, dopo l’aumento della terapia con Metformina, le analisi che diranno.
Quindi mi aggiusta la terapia con la Metformina passando dalle 3 dosi da 500mg ad ogni pasto, a 3 dosi da 500mg – 1000mg – 1000mg. Inoltre ha prescritto anche l’uso di Gliptide granulato 200mg, Normix 200mg, e Onlicol al posto dello Psyllogel. Per la somministrazione, far riferimento alla pagina FARMACI E FISIOTERAPIA.
Si profila dalle analisi anche una EPATITE in atto (vedi GPT).
Devo scendere inoltre di altri 10Kg (ne ho già persi 5 negli ultimi 3 mesi), perchè ovviamente un sovrappeso non va in accordo con l’epatite e tantomeno con un diabete. Farò una valutazione da una nutrizionista appositamente, visto che già mangio in modo coerente ad una dieta ipocalorica (prescritta dal centro ipertensione).

08 Marzo 2013 = Effettuato la visita nutrizionista, la quale mi ha consigliato una dieta opportunamente adeguata alla complessa situazione metabolica e alle recenti problematiche epatiche emerse. La dieta mi giungerà nei prossimi giorni, ma non sarà volutamente pubblicata in quanto ognuno di noi deve ricevere la sua dieta eventualmente allineata ai bisogni del suo organismo e sotto lo stretto controllo di uno specialista. Non prendetela come una omissione, ma come una forma di tutela nei confronti di chi potrebbe farne un uso scorretto. So che comprenderete.

11 Maggio 2013 = Eseguito analisi prescritte dal gastroenterologo dopo terapia di Metformina per 60gg, i risultati sembrano mostrare un netto miglioramento dei valori. Attendo indicazioni dal medico. Referto nelle analisi.

11/11/2015 – Analisi di controllo centro malattie rare (ripetute curve) 12

30/06/2016 – Visita di controllo gastroenterologo il quale sulla base delle curve del 11/11/2015 decide di alzare la Metformina a 1000 ad ogni pasto (3000mg al dì). Resoconto visita.

 

08/11/2016 – Analisi di controllo gastroenterologo, Curva Glicemica e Insulinemica

05/01/2017 – Analisi di verifica precedenti curve suggerite dal Diabetologo. Fatto Curva Glicemica, Insulinemica, GOT/AST, GPT/ALT, Trigliceridi, Colesterolo totale e HDL + Emoglobina Glicata e le curve confermano le precedenti: SEVERA IPERINSULINEMIA.

30/04/2019 – Durante la visita di controllo endocrinologica, il medico mi ha tolto la Metformina 1000×3 e mi ha prescritto SLOWMet 1000×2, perchè secondo lui con il rilascio lento della molecola, riesco a mantenere un buon controllo dell’iperinsulinemia abbassando di 1000 la quantità di Metformina adottata.

Leave a Reply