Crea sito

EPATITE (di origine non chiara, autoimmune o per compromissione metabolismo)

Gennaio 2013 = A seguito le analisi fatte fare dal Gastroenterologo (vedere quelle del 17/12/2012), si prefigura questa opzione dell’Epatite Autoimmune (già annunciata durante l’ultima visita del 06/12/2012), che al momento non è determinabile se AUTOIMMUNE o di origine dovuta alla complicata situazione del metabolismo alterato, si notano i GPT elevati. Dovrò rifare i test a fine febbraio per vedere se con la Metformina, i GPT sono rientrati, altrimenti dovrò sottopormi ad una biopsia epatica utile per decretare la disfunzione.

25 Febbraio 2013 = Rifatto le sole analisi indicate dal Gastroenterologo utili per determinare gli effetti della Metformina (vedere quelle del 25/02/2013). Effettivamente il valore si è notevolmente abbassato (da 107 di fine dicembre, a 68 ora), ma rimane comunque elevato.

04 Marzo 2013 = Effettuato la visita dal Gastroenterologo con gli esami sopra indicati. Lui mi dice che la EPATITE è in corso (infiammazione della ghiandola epatica), e bisogna far assolutamente rientrare questo parametro, se rientra, al fine di far lavorare bene l’organo. Non sa indicarmi se si tratta di Epatite Autoimmune o derivata dal disordine metabolico, ma alla fine della fiera, mi dice, non cambia la sostanza, il fegato lavora male e va corretto. Vediamo tra due mesi, dopo l’aumento della terapia con Metformina, le analisi che diranno. Quindi mi aggiusta la terapia con la Metformina passando dalle 3 dosi da 500mg ad ogni pasto, a 3 dosi da 500mg – 1000mg – 1000mg. Inoltre ha prescritto anche l’uso di Gliptide granulato 200mg, Normix 200mg, e Onlicol al posto dello Psyllogel. Per la somministrazione, far riferimento alla pagina FARMACI E FISIOTERAPIA.
Si profila dalle analisi anche un DIABETE borderline (vedi Emoglobina Glicosilata).
Devo scendere inoltre di altri 10Kg (ne ho già persi 5 negli ultimi 3 mesi), perchè ovviamente un sovrappeso non va in accordo con l’epatite e tantomeno con un diabete. Farò una valutazione da una nutrizionista appositamente, visto che già mangio in modo coerente ad una dieta ipocalorica (prescritta dal centro ipertensione).

08 Marzo 2013 = Effettuato la visita nutrizionista, la quale mi ha consigliato una dieta opportunamente adeguata alla complessa situazione metabolica e alle recenti problematiche epatiche emerse. La dieta mi giungerà nei prossimi giorni, ma non sarà volutamente pubblicata in quanto ognuno di noi deve ricevere la sua dieta eventualmente allineata ai bisogni del suo organismo e sotto lo stretto controllo di uno specialista. Non prendetela come una omissione, ma come una forma di tutela nei confronti di chi potrebbe farne un uso scorretto. So che comprenderete.

11 Maggio 2013 = Eseguito analisi prescritte dal gastroenterologo dopo terapia di Metformina per 60gg, i risultati sembrano mostrare un netto miglioramento dei valori. Attendo indicazioni dal medico.

31 OTTOBRE 2013 = Eseguita Ecografia Addome Superiore. Referto

13 DICEMBRE 2013 = Eseguito un week hospital presso l’ospedale Careggi di Firenze, per cercare di fare una diagnosi aggiuntiva, ma non è emerso nulla di facile e di significativo. Le indagini dovranno andare avanti ma secondo i medici, attualmente l’ipotesi più plausibile è la Sindrome di Stiff-Man in una versione particolare visto che nel mio caso sarebbe emilatero (solo DX) mentre normalmente nei pochi casi al mondo, colpisce entrambe i lati. Si vedrà cosa emergerà dagli approfondimenti.
Per vedere l’intera cartella, clicca qui.

29 MAGGIO 2014 = Eseguita Ecografia Addome Superiore. Referto. Si vede un netto miglioramento.

27 NOVEMBRE 2014 = Eseguita Ecografia Addome Inferiore. Referto. Nulla da segnalare.

30/05/2016 = nulla da segnalare, attesa prossima visita di luglio con Gastroenterologo.

Leave a Reply