Crea sito

Movimenti involontari

In questo stesso periodo sono comparsi e sono tuttora presenti, movimenti involontari agli arti inferiori (soprattutto), e raramente agli arti superiori.
Questi movimenti consistono a balzi improvvisi degli arti, che si ritraggono, a seguito di forti ma brevi scosse in alcuni punti precisi del corpo. Per gli arti inferiori, avverto le scosse nell’area basso ventre/genitali oppure all’altezza dei ginocchi. Per quelli superiori, invece, la scossa appare nell’area dell’omero.
I neurologi sospettano che questi movimenti involontari sono causati dagli esiti dei danni che hanno coinvolto il midollo. Devo precisare che i suddetti movimenti appaiono solo in posizione seduta o sdraiato.

Febbraio 2009 = Non si comprende se per mezzo della Fisioterapia associata alla Tossina Botulinica, o per la contemporanea assunzione di Zinco, questi movimenti si sono ridotti in frequenza e in intensità.

Giugno 2009 = Ho eseguito la nuova Tossina Botulinica circa 25gg fa e ancora sono in attesa di Fisioterapia. In effetti con la sola Tossina Botulinica i movimenti involontari sono nuovamente presenti e nuovamente forti. Molto probabilmente l’associazione della Fisioterapia alla Tossina, rendono meno invadenti questi movimenti. Il 10/06/2009 ho iniziato il nuovo ciclo di FKT.

L’ultima settimana di giugno 2009 sono stato presso l’Istituto Carlo Besta di Milano, per un controllo neurologico. Questa visita è stata consigliata dalla neurologa che mi segue presso il Don Gnocchi per determinare, con il punto di vista di un centro di eccellenza in neurologia, se tali movimenti sono da ritenersi del tutto normali con il danno midollare che ho subito nel 2003 e se tali movimenti sono giustificati con il fatto che si sono presentati solo dal 2007 e non nell’immediato post ricovero del 2003 appunto, oppure se tali movimenti siano collegabili a nuove problematiche in corso di mutamento.
Il Neurologo, specializzato in malattie neurologiche di base autoimmune, ha effettuato la visita e mi ha confermato che il quadro è compatibile con il danno neurologico subito nel 2003 ed era in preventivo che prima o poi tali movimenti comparissero. Quindi ritiene, al meno dal punto di vista neurologico, tutto stabilizzato e i movimenti involontari con l’ipertono, sono solo inevitabili e naturali conseguenze. Invece ritiene utile un approfondimento gastroenterologico per la questione della carenza di zinco, per valutare cosa sta cambiando nel mio stomaco/intestino.
In merito alla Tossina Botulinica (cliccando passerai ad altro evento IPERTONO ARTO INFERIORE DESTRO…) mi dice che l’ipertono da lui verificato durante la visita, visto che l’ultima somministrazione di Tossina è stata fatta solamente un mese e mezzo fa, è ritenuta insoddisfacente. Su questo mi consiglia un controllo neurologico approfondito mediante un Check-up completo presso la struttura del Besta (da farsi da Settembre in poi), per stabilire se la Tossina può essere veramente utile nel mio caso oppure se il dosaggio fatto e i punti in cui viene somministrata, siano corretti per il problema, visto che il risultato non lo soddisfano. Vorrebbe anche valutare con questo ricovero se l’uso di alcuni farmaci possano sostituire l’uso di Tossina.
Al momento sono in attesa di decidere cosa fare perchè sembrerebbe inutile fare questo check-up alla luce di quanto finora scoperto, ma sono combattuto perchè alcuni segnali (fascicolazioni vedi apposita sezione sotto ad esempio, oppure gli alluci che si tirano su in modo alternato vedi qui di seguito), mi fanno ancora pensare su questa opportunità… quando deciderò farò apparire qui l’apposito aggiornamento.

Dicembre 2009 = Nel contesto delle terapie in atto, anche questi problemi potrebbero subire delle migliorie, in quanto il medico è certo che tutto ruota al problema principale, cioè la continua infiammazione della mucosa gastrica.

Gennaio 2010 = Dal novembre 2009, il numero di movimenti involontari si è notevolmente ridotto. Tale fenomeno potrebbe essere dovuto all’effettivo “effetto” positivo della terapia opoterapica. La conferma solo nel tempo.

Marzo 2010 = Questi movimenti sono scomparsi totalmente tra il mese di Febbraio ed oggi. Come ve lo spiegate tutto ciò? Sarà lo zinco o un fattore multi-nutrizionale più vasto? Fatto sta che la tecnica del Professor De Magistris ha dato i suoi risultati.

Settembre 2010 = Purtroppo come per la pressione arteriosa e l’ipertono, anche per i movimenti involontari (cloni), sta avvenendo la stessa cosa. Sono tornati, pochi, ma sono tornati. Il 20/09/2010 ho rifatto un controllo presso il DH NEUROLOGICO del centro dove sono seguito ed hanno valutato la necessità di riprendere con le infiltrazioni di tossina botulinica che nello stesso giorno ho rieseguito. Appuntamento a 15gg per un controllo e poi alla prossima infiltrazione.

Ottobre 2010 = Effettuato controllo, la neurologa apprezza delle piccole modifiche da fare alla somministrazioni, cambiando il dosaggio (+ in alcune zone e – in altre). Comunicato che in questi giorni ho avuto grossi cloni, soprattutto a sinistra, mentre a destra erano inferiori in numero ed intensità. La neurologa mi consiglia (vedi anche ipertono), una RMN tronco encefalico e valutare differenziazioni con l’ultima del 2008, mentre giustifica la minor presenza di movimenti involontari sulla gamba destra perchè questa trattata con Tossina Botulinica.

Dicembre 2010 = Vedi appunto stesso mese nel punto Ipertono Muscolare arto inferiore destro e addome.

Gennaio 2011 = Eseguito Risonanze Magnetiche Tronco Encefalico + Cervicale + Dorsale. Nessuna modifica rispetto le precedenti. Quindi la differenza potrebbe venire, semmai, solo dai test per la Stiff-Man.

Per ora tutte le novità potrete vederle nelle sezioni arti-inferiori/addome e/o in quella pettorale/arti-superiori.

Per quanto riguarda gli spasmi invece potrete continuare a vedere qui le novità anche se forse, semmai sarà confermata la sindrome di Stiff-Man, potrebbero essere tutte sezioni assimilabili a questa malattia.

16 NOVEMBRE 2011 = Nel frattempo che il singhiozzo si è arrestato, ma continuo con la terapia in atto al 14/11/2011, ho effettuato la prevista visita gastroenterologica, presso un Professore specializzato in particolari malattie dell’apparato gastroenterico.
Il professore che ha raccolto tutte le informazioni utili sulla mia patologia e sulla mia minuziosa ricostruzione documentata e documentabile (non l’ho mai detto in questo mio diario, ma al momento ho realizzato 6 faldoni con tutti i referti dall’esordio ad oggi). Lui si è fatto una idea e ci ha solo spiegato lontanamente cosa per lui è accaduto e perchè nel mio caso c’è una compromissione neurologica seria (pregressa e attuale). Al momento dovrò effettuare circa 50 esami diagnostici, tra sangue ed altro. Mi ci vorranno alcune settimane per far tutto anche perchè alcune cose le hanno in scaletta per gennaio 2012.
La cosa più importante è che dallo studio medico sono andato via con le lacrime agli occhi, perchè oltre a me, oltre alla mia neurologa del Don Gnocchi, oggi anche questo professore è concorde nel dire che tutto ciò che venne fuori nel 2003 non giustifica più tutto il mio attuale stato. C’è una parte che sta andando comunque avanti, lentamente, ma va avanti: lui l’ha classificata come “l’AUTOIMMUNITÀ”.
Infatti lui mi ha fatto capire che Gastrite Cronica Atrofica è una cosa e c’è stata e non si riparerà mai più, ma quello che invece è tuttora attivo e che sta portando avanti la sua azione è la parola Autoimmune.
Al momento non voglio dire di più, per non illudere me ne tantomeno i lettori del sito, ma appena avrò le risposte e la diagnosi precisa ed aggiornata nonché aggiuntiva, se ci si riuscirà, allora spiegherò cosa pensa il professore.

28 NOVEMBRE 2011 = Effettuato uno dei tanti esami in corso prescritti dal nuovo gastroenterologo. L’Ecografia Addominale e Tiroidea.

13 DICEMBRE 2013 = Eseguito un week hospital presso l’ospedale Careggi di Firenze, per cercare di fare una diagnosi aggiuntiva, ma non è emerso nulla di facile e di significativo. Le indagini dovranno andare avanti ma secondo i medici, attualmente l’ipotesi più plausibile è la Sindrome di Stiff-Man in una versione particolare visto che nel mio caso sarebbe emilatero (solo DX) mentre normalmente nei pochi casi al mondo, colpisce entrambe i lati. Si vedrà cosa emergerà dagli approfondimenti.
Per vedere l’intera cartella, clicca qui.

Leave a Reply